Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Economia Sostenibile - A.S. 2011/2012

Sabato 17 marzo, dalle ore 9 alle 12, presso la Casa dello Studente di Spilimbergo, si incontreranno le classi coinvolte nel percorso sull’Economia Sostenibile, nell'ambito del progetto “Prove Tecniche di Volontariato”.
L’incontro sarà coordinato dal prof. Francesco Marangon, docente di Economia dell’Università di Udine e saranno presenti cinque classi, terze e quarte, degli Istituti “Linussio” di Codroipo, “Torricelli” di Maniago, “Manzini” di San Daniele del Friuli e dell’Istituto Agrario di Spilimbergo, per un totale di 85 ragazzi.

Il Percorso sull’Economia Sostenibile, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, promuove occasioni di confronto sui temi dell’economia e delle scelte quotidiane dei cittadini, e sulle prospettive per uno sviluppo locale sostenibile.
Il progetto è promosso dal MoVI (Movimento di Volontariato Italiano) del Friuli Venezia Giulia e vede coinvolte scuole e associazioni insieme a Banca di Credito Cooperativo di San Giorgio e Meduno, BCC Friuli Centrale, BCC di Basiliano e alle Società di Mutuo Soccorso delle prime due, rispettivamente, Credima e Obiettivo Benessere.
Si inserisce all’interno di “Prove Tecniche di Volontariato”, percorso attivo già da alcuni anni, che favorisce il confronto degli studenti su cittadinanza attiva e partecipazione, facendo loro incontrare la realtà del volontariato e dell’impegno responsabile in tutti gli aspetti del nostro essere cittadini.

Viene realizzato grazie al sostegno delle Banche di Credito Cooperativo di San Giorgio e Meduno, del Friuli Centrale e di Basiliano e alla collaborazione delle associazioni di volontariato del territorio.

Il Percorso sull’Economia Sostenibile ha l’obiettivo di far confrontare gli studenti sulle scelte in campo economico (spesa, consumo, risparmio), partendo dalle loro esperienze quotidiane, e di promuovere riflessioni e attenzione agli aspetti ambientali e sociali nella produzione, distribuzione e consumo, nella prospettiva di uno sviluppo locale sostenibile e solidale.
Nel contempo, l’altro obiettivo è attivare un percorso condiviso fra soggetti diversi per promuovere una sinergia in questo ambito, con particolare attenzione alla dimensione educativa.

Negli incontri in classe i temi oggetto del percorso sono stati affrontati tramite giochi di ruolo, simulazioni di spesa, lavori di gruppo, per stimolare gli studenti sull’importanza delle scelte individuali, in particolare nei consumi.

L’incontro finale del 17 marzo sarà l’occasione per un confronto degli studenti tra loro e con alcune realtà significative dell'economia e della solidarietà del territorio.
Le classi esporranno le loro ricerche e riflessioni su temi quali: la provenienza, la sicurezza e la qualità dei cibi che mangiamo; acqua in bottiglia e acqua di rubinetto; il peso della pubblicità e dell’informazione per i consumatori; il ruolo delle cooperative in campo sociale e produttivo.

Sugli stessi temi e per integrare quanto preparato dagli studenti, seguiranno alcune testimonianze: Graziano Ganzit (AproBio) su produzione biologica e su un’azienda agricola sostenibile e autonoma dal punto di vista energetico; Claudia Tessaro (GAS Furlan), parlerà di Gruppi di Acquisto Solidale, scelte di consumo responsabile, chilometro zero, consumo dell’acqua; infine Anna Maria Iogna Prat (Credima SMS) e Paola Camber (Presidente di Federsolidarietà Pordenone) parleranno del ruolo della cooperazione sociale e creditizia, per uno sviluppo sostenibile del territorio.

  • Seguici anche su